""Tavolino Sollevabile Granda R4""

"" KESTILE Tavolino sollevabile Granada R4 rovere 100x43x50 cm Tavolino sollevabile Granada R4 rovere 100x43x50 cm. Ripiani: 1""


94.41 €
COMPRA

Tavolino sollevabile Granada R4 rovere 100x43x50 cm

Tavolino sollevabile Granada R4 rovere 100x43x50 cm


104.90 €
COMPRA

R4 Ridge Racer Type 4 (Colonna Sonora)

R4 Ridge Racer Type 4 (Colonna Sonora)


32.29 €
COMPRA

Classifying Immersions Into R4 Over Stable Maps of 3-Manifolds Into R2

Classifying Immersions Into R4 Over Stable Maps of 3-Manifolds Into R2


3811 €
COMPRA

Criml Justc Brief& Cj Stu Mnl& S/G& Eval Ol R4

Criml Justc Brief& Cj Stu Mnl& S/G& Eval Ol R4


8972 €
COMPRA

2-Power Main Battery Pack

2-Power Main Battery Pack - Batteria per portatile - 1 x Ioni di litio 7800 mAh - per Panasonic Let's Note CF-R4. Codice Acuista 189511


51.76 €
COMPRA

2-Power batteria fotocamera Li-Ion

2-Power - Batteria fotocamera Li-Ion 1150 mAh - per Fujifilm MX-1700 2700 2900 Kodak DC4800 Ricoh RDC-i500 Toshiba-PDR-M4 M5 M70. Codice Acuista 189719


14.21 €
COMPRA

Il viaggio 2017

Ho attinto qua e là dai miei cassetti ricolmi di scritti per il racconto di un viaggio che continua, con l'alternarsi di momenti belli e meno belli. È il viaggio della vita nel suo evolversi e alternarsi. Dai cortili dell'infanzia, al mare, che sempre mi rammenta la fanciullezza, ai viaggi sull'affollatissimo Treno del Sole o sulla R4, lungo il serpentone infuocato dell'autostrada con le valige sul portapacchi. Da nord a sud e viceversa dell'Italia stretta e lunga negli anni 60 e 70. Dal periodo hippy, che ho vissuto come figlio dei fiori, girando l'Europa in autostop con la chitarra sulle spalle. Agli amici persi per strada a motivo di spinelli divenuti acidi sperimentali alla fine degli anni 70. Gli eskimi, le molotov e la rivoluzione incompiuta di quegli anni sfociata in terrorismo.


15.20 €
COMPRA

Troveranno il corpo. Il caso Moro: le verità nascoste dietro le menzogne e i depistaggi

A quasi quarant'anni dal ritrovamento del cadavere dello statista democristiano in una R4 rossa, il caso Moro resta una pagina aperta, scritta e riscritta innumerevoli volte. Nuove rivelazioni, denunce e smentite hanno acceso ripetutamente i riflettori sull'assassinio che ha determinato il destino politico del Paese, disseminando il quadro investigativo di interrogativi ed enigmi. C'erano davvero personaggi estranei alle Brigate Rosse nel commando in azione in via Fani, e come si spiega la presenza sul posto del colonnello del Sismi Camillo Guglielmi? Qual è stato il ruolo dello psichiatra statunitense Steve Pieczenik, presunto artefice della strategia dell'intransigenza, e quale significato si deve attribuire agli errori e alle goffaggini dell'unità di crisi del Viminale? È esistita una centrale organizzativa del terrorismo a Parigi, ed è fondata la congettura di un complotto internazionale per impedire l'entrata dei comunisti nel governo italiano? Cercando di ricomporre il complesso mosaico di quanto accadde fra il 16 marzo e il 9 maggio 1978, Pino Casamassima ha messo a confronto il racconto dei brigatisti, le dichiarazioni processuali, le testimonianze dei politici e i risultati delle indagini. Ha liberato la lettura dei fatti dalle interferenze, le manipolazioni, le contraddizioni che hanno ostacolato il raggiungimento della verità e smontato pezzo per pezzo le varie tesi, più o meno plausibili o fantasiose, che si sono susseguite sulla vicenda...


13.42 €
COMPRA

Da quella prigione. Moro, Warhol e le Brigate Rosse

Sono trascorsi quarant'anni dall'uccisione di Aldo Moro per mano delle Brigate Rosse, ma la sua immagine nelle polaroid scattate durante la prigionia all'interno del «carcere del popolo» resta impressa nella memoria individuale e collettiva.\r\n\r\nQuelle due fotografie, più una terza, quella del suo corpo acciambellato nel baule della R4, non erano mai state lette in profondità. L'attenzione si era sempre concentrata sulle vicende oscure del sequestro e della prigionia, sulle lettere e sull'esecuzione del leader democristiano. In questa nuova edizione del libro, che è anche un racconto, Marco Belpoliti analizza l'uso delle immagini compiuto dalle Brigate Rosse durante gli anni di piombo, rilegge le foto di Moro attraverso l'opera di autori come Andy Warhol, Marshall McLuhan, Pier Paolo Pasolini, John Berger, e interpreta quegli scatti come il segno di un cambiamento in corso negli anni Settanta nell'utilizzo del corpo da parte degli uomini politici. Moro appare come l'ultimo esempio del passato, mentre il corpo stava divenendo lo strumento principale della comunicazione politica. Fotografandolo come un re deposto, i brigatisti hanno umanizzato Aldo Moro, così che la sua immagine continua a interrogarci ancora oggi sul potere, sul terrorismo e sull'idea di un'utopia politica realizzata con il sangue.


10.20 €
COMPRA