Nessuno sa chi sono io

All'alba, in riva al lago delle Grazie, prima di una gara sportiva di pesca, un pescatore, dopo due martellate al suo portacanne, si accorge di averlo piantato nel cuore di una donna, nascosta sotto foglie e rami. Dai rilevamenti risulterà che Sonia era in coma ed era stata picchiata violentemente poche ore prima dell'accaduto. Sonia e suo marito, Fabio Scatozzi, la sera precedente erano stati insieme a una cena tra colleghi di lavoro, e poi tornati a casa erano andati a letto. Perché Sonia è uscita da casa mentre suo marito stava dormendo? Dove doveva andare? Con chi aveva appuntamento? Perché è stata uccisa? Il marito, accusato di omicidio, dopo tre giorni viene scagionato. Le indagini sono condotte dall'ispettore Nardi di Macerata. L'assassino fa altre vittime, tutte donne, sempre picchiandole violentemente e finendole con dei modi agghiaccianti. Come il caso di Cecilia, che dopo essere stata picchiata e legata a un distributore di benzina, viene uccisa con la pistola della pompa diesel in bocca. L'ispettore non riesce a trovare tracce dell'assassino, ma troverà invece pedofili insospettabili e maniaci del sesso, tutti collegati con le vittime. Nel frattempo Fabio Scatozzi si mette ad indagare nel piccolo paese di Tolentino, chiedendo aiuto al suo amico Mario, proprietario di un bar, e insieme scoprono che tutte le persone che lo circondano, oltre alla moglie uccisa, nascondono molti segreti. Una sera, manda un sms al suo amico Mario. \"Ho fatto un sogno, ho visto l'assassino. Vado a prenderlo\".


12.75 €
COMPRA